CORSI    CORSI

PARKOUR

parkour sangym

Il parkour è una disciplina metropolitana nata in  Francia agli inizi degli anni ‘90. Consiste nell'eseguire un percorso, superando qualsiasi genere di ostacolo con la maggior efficienza, velocità e semplicità di movimento possibile, adattando il proprio corpo all'ambiente circostante, naturale o urbano, attraverso corsa, salti, equilibrio, scalate, arrampicate, ecc.
I primi termini utilizzati per descrivere questa forma di allenamento furono «arte dello spostamento» (art du déplacement) e «percorso» (parcours)
.
Il termine parkour, coniato da David Belle
deriva invece da parcours du combattant (percorso del combattente), ovvero il percorso di guerra utilizzato nell'addestramento militare proposto da Georges Hebert. Alla parola parcours, Belle sostituì la «c» con la «k», per suggerire aggressività, ed eliminò la «s» muta perché contrastava con l'idea di efficienza del parkour
I praticanti del parkour sono chiamati tracciatori (traceurs), o tracciatrici (traceuses) al femminile
.
l parkour trae ispirazione dal metodo naturale di Georges Hebert, ufficiale di marina francese, che nei primi anni del Novecento sviluppò un particolare metodo di allenamento per l'addestramento delle truppe, definito Hebertismo, il cui motto è: «Essere forti per essere utili».
Il principio alla base del metodo hébertiano è che il miglior modo per allenare un uomo è farlo esercitare nei movimenti naturali che sa fare, in situazioni che la natura gli presenta e gli richiede.
Il passaggio da tale pratica di allenamento al parkour è dovuta a  David Belle, figlio di un pompiere addestrato proprio con il metodo di Hébert, che fin da giovane sperimenta percorsi e tracciati.
Il parkour arriva in Italia attorno al 2005, sviluppandosi molto grazie al web. Siti minori di rilevanza locale fondati dai praticanti incominciano a creare i primi incontri tra tracciatori.

Nel consiglio nazionale del 19 dicembre 2017, il CONI riconosce il parkour come disciplina ufficiale, aggiungendolo all'elenco delle discipline sportive Una delle prime palestre di parkour ad aprire in Italia fu il momu (movimento mutamento).
Lo scopo del parkour, quindi, è spostarsi nel modo più efficiente possibile, da un punto A di partenza a un punto B di arrivo, sfruttando i propri mezzi fisici e l'ambiente circostante. Per efficiente si intende il più semplice, veloce e sicuro. Per distinguere che cos'è il parkour da che cosa non è, basta pensare a come sarebbe utile muoversi in una determinata situazione d'emergenza o fuga. Il parkour è utile in situazioni di emergenza, ma può esserlo anche in qualsiasi momento della giornata, riducendo, ovviamente dopo aver consolidato la propria tecnica, i tempi di spostamento da un luogo all'altro, oltrepassando con semplicità le diverse barriere architettoniche lungo il cammino.

(fonte internet)
corso bambini parkour milano sangym







corso parkour bambini milano sangym



Associazione Sportiva Dilettantistica SANGYM - via San Romanello n.83 Milano - Cod.Fisc.97744920154 - Tel 02-49467662 - info@sangym.it -