L'ASSOCIAZIONE

Associazione Sportiva Dilettantistica in breve SANGYM a.s.d. operante senza fini di lucro nei settori dello sport in forma dilettantistica, della ultura, del turismom e delle attività ricreative in forma volontaria con particolare riferimento alle tecniche delle discipline motorie e formative idonee al raggiungimento del benessere e dell'equilibrio tra il corpo e la mente.
Il sodalizio è riconosciuto dal Ministero dell'Interno e dal CONI ed affiliata all'ente di promozione sportiva CSEN.
Fondata il 01 marzo 2016.

statuto                 regolamento






ASSICURAZIONE 2017

Si informano i gentili soci che le condizioni assicurative di copertura infortuni previste nella tessera “Base CSEN” sono le seguenti:
Sai Assicurazioni
euro 80.000,00 per morte o invalidità permanente
Franchigia 6%
Franchigia 10 % per arti marziali e lotta nelle varie forme.
Indennità forfettaria
Per fratture prodotte da traumi che rientrano in franchigia euro 100,00;
setto nasale euro 150,00
rimborso spese dentarie ( per giovani fino ai 15 anni ) fino a euro 350,00
montatura occhiali ( per giovani fino ai 15 anni ) euro 80,00
Possibilità di integrare su richiesta l’assicurazione base con allegato A e B volontari
(vedi altro foglio o consultare sito dell’ente o chiedere informazioni in segreteria)

informativa assicurazione        allegato 1  -  allegato 2



ASSEMBLEA SOCI 2017

  23 marzo 2019 h21  presso la sede


APPOGGIO BANCARIO

Creval ag.15 Milano
IBAN IT91F0521601620000000002405



PRIVACY

informativa


REGOLAMENTO INTERNO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA SANGYM

Il presente regolamento, affisso all'interno dell'impianto sportivo, ne disciplina l'utilizzo.
Esso si reputa conosciuto ed accettato in maniera incondizionata in ogni sua parte da tutti gli utenti in possesso di titolo comprovante il diritto d’accesso.
Ogni ospite si impegna a rispettare il presente regolamento interno e si obbliga ad osservare le indicazioni del personale di servizio in palestra.
La palestra è adibita ad uso sportivo esclusivo e privato e l’ingresso è consentito esclusivamente ai soci tesserati in regola con il pagamento della quota associativa annuale.
I soci tesserati possono introdurre nella struttura antistante la zona di attività accompagnatori e ospiti per i quali si assumono ogni responsabilità.
Il personale di servizio si riserva la facoltà di rifiutare l'ingresso o di espellere coloro che turbino l'ordine e la morale pubblica e comunque, con schiamazzi o giochi pericolosi o altre manifestazioni, arrechino danno al buon andamento dell'attività e della struttura.
All'utente allontanato dall'impianto per i motivi anzidetti, non sarà riconosciuto alcun rimborso di quanto versato per esservi ammesso.
Durante la permanenza all’interno della palestra e dei locali di servizio si attiene alle norme comuni di buona educazione, di moralità e di correttezza. In particolare il socio cerca di evitare di arrecare disturbo agli altri utenti. Sono espressamente vietati urli e schiamazzi, ansimi a voce alta durante l’allenamento ed è altresì vietato qualsiasi atteggiamento non consono o che rechi disturbo alla clientela, in particolare odori sgradevoli, abbigliamento inappropriato (ad es. scollature, canottiere da bodybuilding, magliette stracciate, jeans lunghi, petto nudo) o comunque esteticamente non rispondente allo standard della palestra.
Ai genitori ed accompagnatori non è consentito entrare in palestra o assistere agli allenamenti.
L’accesso agli spogliatoi è consentito esclusivamente agli atleti.
In casi particolari è consentito l’ingresso all’accompagnatore negli spogliatoi solo per il tempo necessario ad assistere alla vestizione degli allievi con età inferiore agli anni otto.
L’accesso agli spogliatoi è consentito 10 minuti prima dell’inizio dell’attività.
Chiediamo cortesemente di avvisare sempre gli allenatori in caso di assenze, soprattutto se prolungate o in prossimità di gare o manifestazioni.
I genitori potranno rivolgersi per ogni informazione agli istruttori dei relativi corsi al termine di ciascuna lezione o in altro orario concordato.
Eventuali rimostranze o lamentele dovranno essere formulate in separata sede, previo appuntamento, mai in presenza dell’allievo.
Suggerimenti e proposte finalizzate al miglioramento dell’attività saranno vagliate ed eventualmente adottate ad insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo.
Il genitore/tutore che accompagna il proprio figlio minore, sarà responsabile del suo comportamento all’interno del centro fino al momento dell’inizio della lezione.
La direzione declina ogni responsabilità nei confronti di ciò che succede al di fuori dell’orario del corso dell’atleta. Invitiamo quindi i genitori/tutori e gli atleti stessi a prestare la massima attenzione.
È vietato entrare in palestra in ritardo a meno che, tale ritardo, sia causato da valide motivazioni o comunicato anticipatamente.
Le lezioni perse per motivi personali non potranno essere recuperate, rimborsate e non daranno diritto al prolungamento della durata dell’abbonamento.
Giorni ed orari saranno stabiliti al momento dell’iscrizione. Non sarà possibile effettuare cambi e spostamenti durante il corso dell’anno.
Al fine di migliorare l’organizzazione e il servizio, la società si riserva la possibilità di proporre spostamenti.
Il Consiglio Direttivo si riserva di annullare i corsi che non raggiungeranno il numero minimo di dieci iscritti.
Il personale di servizio non risponde di valori, denaro e oggetti depositati all'interno della palestra o degli spogliatoi, anche se chiusi.
Attrezzature ed oggetti di valore, anche se ingombranti, non saranno ritirati e custoditi a nessun titolo, dal personale, salvo diverse disposizioni.
È vietato correre e giocare negli spogliatoi e nei corridoi.
È vietato entrare ed uscire dalla palestra utilizzando le uscite di sicurezza.
E' vietato introdurre oggetti di vetro o altro materiale che possa risultare pericoloso per sé o per altri.
E' vietato introdurre cani o altri animali nell'impianto, anche se al guinzaglio.
E’ vietato introdurre biciclette, monopattini, pattini, skateboard ed altri mezzi all’interno della struttura.
E’ vietato nel parcheggio correre, giocare a palla, con racchette, frisbee o mezzi come bici, skate …
E' vietato fumare all'interno del complesso sportivo e particolarmente in palestra e negli spogliatoi, ai sensi della L. 03/2003 e delle eventuali modifiche alla normativa in materia, vigenti al momento della lettura del presente regolamento.
Nelle zone all’aperto si prega di utilizzare il buon senso e non fumare in presenza di minori, donne gravide e rispettare l’eventuale fastidio a terzi.
Non gettare mozziconi, cicche ed altro a terra.
Si prega di non introdurre ombrelli ma di utilizzare gli appositi ricoveri antistante l’ingresso.
E' vietato consumare cibi e bevande in palestra e negli spogliatoi.
Per ovvi motivi, non è consentito portare cibi o pasti da casa e consumarli all’ interno della struttura.
Rispettare il Codice dell’Agenzia mondiale antidoping.
E' vietato fotografare o filmare senza preventiva autorizzazione della direzione.
E' vietato esporre locandine, manifesti e materiali di pubblicità senza la necessaria e preventiva autorizzazione della direzione.
E' vietato lasciare depositati indumenti e/o materiali negli spogliatoi e in palestra al di fuori delle ore di utilizzo della stessa.
E' vietato agli atleti di accedere alla palestra senza essere accompagnati dall’istruttore di riferimento.
Non è permesso portare borse o zaini in palestra.
Agli utenti è fatto divieto di indossare oggetti che possono diventare pericolosi durante le attività nella palestra, quali, a mero titolo esemplificativo, orecchini, fermagli, spille, collane, bracciali, orologi, piercing, auricolari, occhiali …
Le unghie degli atleti devono essere, per quanto possibile, tenute sempre corte e in ordine.
L’abbigliamento per le attività ginniche è il body societario da ginnastica per femmine, pantaloncini e maglietta societaria per maschi.
È vietato svolgere attività in costume da bagno e/o a torso nudo.
Nei periodi invernali sopra l’abbigliamento citato si possono mettere felpe, fuseaux, tute, culottes, o pantaloni morbidi che consentano libertà di movimento. È da evitare di mettere magliette o altri indumenti sotto i body, in quanto non sono necessari e sono solo d’intralcio.
Le scarpette da ginnastica artistica (“paperine” di colore bianco) sono da usarsi con o senza calzini e sono d’obbligo per accedere in palestra.
Indossare sempre delle ciabatte durante l’uso delle docce e negli spogliatoi.
Non camminare scalzi, con calzini o scarpette dedicate all’attività in palestra negli spazi comuni.
Gli spogliatoi e i bagni devono essere lasciati in ordine e puliti.
Per entrare in palestra è obbligatorio avere l’abbigliamento di ricambio e per i corsi adulti anche l’asciugamano personale da apporre sui tappetini e sugli attrezzi durante l’allenamento per garantire una maggiore igiene per sé e per gli altri.
E’ vietato cambiarsi all’interno della zona d’allenamento.
Per l’igiene di tutti è vietato accedere dalla palestra agli spogliatoi ed ai bagni a piedi scalzi ma dovranno essere utilizzate apposite ciabatte o calzini.
Tutti gli atleti, devono avere cura della propria uniforme. dovranno controllare che la divisa sia sempre pulita e ordinata.
Per il rispetto dei propri compagni è indispensabile un’adeguata cura dell’igiene personale.
I capelli devono essere raccolti in codino/i con elastici e fermagli-mollette, e non con le fasce, capelli lunghissimi devono essere raccolti in concio.
Per motivi di sicurezza non sono ammessi fermacapelli rigidi, cerchietti, braccialetti, collane e tutti gli altri oggetti di bigiotteria e quindi, onde evitare anche il danneggiamento degli oggetti stessi è meglio lasciarli a casa. In ogni caso la direzione declina ogni responsabilità per eventuali rotture o smarrimenti.
Ci si comporta educatamente ed in silenzio sia prima che dopo le lezioni, durante le lezioni non si accettano caramelle o gomme da masticare in bocca. Per qualsiasi comportamento scorretto gli allenatori si riservano di prendere opportuni provvedimenti.
Le attrezzature e il materiale costituenti la dotazione della palestra devono essere usati con ogni riguardo, conservati nella massima funzionalità e riposti in ordine.
Eventuali danni accertati alle attrezzature e al materiale saranno posti a carico dei responsabili.
La Direzione non risponde per qualsivoglia danno a persone o cose, sia pure procurato per effetto di utilizzi impropri di spazi, materiali, attrezzature.
La conoscenza del presente regolamento esonera l’Associazione ed il suo staff da ogni e qualsiasi responsabilità.
Gli utenti sono tenuti ad attenersi scrupolosamente alle presenti disposizioni e a quelle che potranno essere impartite dal personale in servizio.
Avvisare tempestivamente la Direzione della palestra in caso di guasti alle attrezzature o mancanze comportamentali degli altri utenti.
La direzione si riserva la facoltà di allontanare immediatamente dalla palestra e risolvere immediatamente il contratto in caso si faccia un uso improprio o inappropriato di qualsiasi attrezzo o macchinario o dotazione del centro (ivi inclusi gli arredi, le docce, i lavandini e tutto ciò presente nella struttura) ovvero qualora lo stesso commetta comportamenti astrattamente riconducibili a fattispecie di reato, ovvero proferisca minacce o insulti, a danno tanto della palestra o dei collaboratori, così come di altri fruitori.
I clienti possono beneficiare del parcheggio interno per un massimo di 3 ore consecutive. Le auto che resteranno per un tempo superiore saranno rimosse con addebito del costo al proprietario.
Non è consentito parcheggiare al di fuori degli spazi delimitati.
Si prega il personale della struttura (istruttori, dirigenti, addetti …) di parcheggiare le proprie autovetture nei parcheggi esterni al fine di garantire maggiore fruibilità per gli ospiti.
Le biciclette devono essere posizionate negli spazi dedicati.
Prestare la massima attenzione durante le manovre all’interno e durante l’entrata e l’uscita dalla proprietà.
Non creare disagi alla normale viabilità di mezzi privati e pubblici lungo la strada e marciapiedi adiacenti alla struttura.
È vietato mantenere il motore acceso durante la sosta.
Lasciare sempre liberi le vie di fuga e le uscite di emergenza.
Riporre negli appositi cestini lattine e bottiglie vuote, così come ogni altro rifiuto.
Porre attenzione alla differenziazione dei rifiuti.
Non gettare carte, assorbenti o altro negli scarichi dei servizi igienici.
Al fine di garantire la sicurezza degli utenti, i locali della palestra (fatta eccezione per le docce ed i servizi igienici) ed il loro accesso sono videosorvegliati.
Il Comitato Direttivo si riserva di modificare ed aggiornare il presente regolamento.
Eventuali reclami ed osservazioni potranno essere inoltrati a:
Sangym asd, Via San Romanello 83 , 20153 Milano
o per e-mail a sangym@mail.com o chiamando il numero 02-49467662.

01/03/2016    rev.0




LA PALESTRA













Associazione Sportiva Dilettantistica SANGYM - via San Romanello n.83 Milano - Cod.Fisc.97744920154 - Tel 02-49467662 - info@sangym.it -